Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Biofisica e fisica della materia soffice biologica  

BioSoftMatterLab – Laboratorio di Biofisica e fisica della materia soffice biologica.

Nel nostro laboratorio studiamo le proprietà chimico fisiche di sistemi complessi di molecole biologiche: proprietà strutturali, dinamiche, termotropiche, liotropiche e di interazione. Le tecniche impiegate comprendono spettroscopia (luce, raggi x, neutroni), calorimetria e densitometria, microscopia (AFM). L’attività sperimentale si svolge sia presso il nostro laboratorio, sia presso le Large Scale Facilities europee: sincrotrone (ESRF – Grenoble) e sorgenti di neutroni, reattori nucleari e sorgenti a spallazione (ILL – Grenoble, ISIS – Oxford, LLB – Paris, HZB – Berlin).

Le nostre linee di ricerca nel campo della fisica applicata alla materia soffice biologica comprendono:

- Colloidi biologici. Fasi aggregate e diagramma di fase di molecole biologiche auto-aggreganti: fasi micellari, fasi lamellari, vescicole spontanee, fasi sponge, gel biopolimerici.

- Membrane biomimetiche e sistemi modello di microdomini di membrana (raft). Ruolo del colesterolo e sua disposizione asimmetrica in membrana. Interazione di proteine con membrane: enzimi e canali ionici. Singole membrane estese, supportate e flottanti, per la determinazione della struttura sino alla scala locale di bilayer singoli, asimmetrici nella composizione dei leaflets anche in interazione con molecole funzionali (tecnica sviluppata in collaborazione con ILL Grenoble)

- Nanoparticelle per la veicolazione di farmaci e per il gene delivery. Gli studi rispondono all’interesse farmacologico di tuning delle proprietà strutturali delle nanoparticelle al fine di ottimizzarne il caricamento, modulare l’azione di rilascio dei farmaci e nel caso del gene-delivery di ottimizzare l’efficienza di trasfezione.

- Peptidi b-amiloidi. Cinetica di autoaggregazione e struttura dei complessi sin dagli stadi iniziali: dal monomero all’oligomero. Interazione con peptidi o macromolecole per lo sviluppo di strategie terapeutiche nella patologia dell’ Alzheimer.

 

Paola Brocca    paola.brocca@unimi.it
Laura Cantù     laura.cantu@unimi.it
Elena Del Favero  elena.delfavero@unimi.it
 
Torna ad inizio pagina