Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Medicina Mitocondriale  

Medicina Mitocondriale

Il gruppo di Medicina Mitocondriale guidato da Dario Brunetti svolge attività di ricerca traslazionale finalizzata a:

1) comprensione dei meccanismi molecolari che collegano le disfunzioni mitocondriali (di origine genetica o legate all’invecchiamento) ai processi degenerativi neuromuscolari e ai disordini metabolici.

2) sviluppo di nuove strategie metaboliche, farmacologiche e di terapia genica per il ripristino della funzionalità dei mitocondri.

L’attività di ricerca preclinica viene svolta utilizzando o creando (tramite gene editing) sia modelli in vitro (fibroblasti di pazienti, iPS, NPCs, Organoidi) sia modelli in vivo (topi e suini geneticamente modificati).

Il laboratorio è ubicato presso l’ U.O. di Genetica Medica e Neurogenetica della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico “C.Besta” e si integra con l’attività di diagnostica e clinica degli altri gruppi presenti,  garantendo un proficuo lavoro multidisciplinare, traslazionale e di medicina di precisione (from bed to bench).

Attualmente sono attive 3 macro aree di ricerca:

1) Studio del ruolo di PITRM1 nelle malattie neurodegenerative. Questa area di ricerca comprende altre tre sotto aree:
a) ruolo di PITRM1 nel metabolismo dell’amiloide beta e della malattia di Alzheimer.
b) ruolo di PITRM1 nella disregolata maturazione della Fratassina e nelle atassie spinocerebellari.
c) sviluppo di approcci farmacologici e di terapia genica per il ripristino della proteostasi mitocondriale.

 

2) Sviluppo di approcci di medicina di precisione per la sindrome di Leigh. Questa area di ricerca comprende altre tre sotto aree:
a) sviluppo di terapie metaboliche volte a correggere i difetti di neurosviluppo in modelli in vitro (2D e 3D) e in vivo (suini KO) deficitari del gene Surf1.
b) Sviluppo di una terapia genica fetale in utero (IUFGT) sul modello suino Surf1KO.
c) Identificazione tramite “Drug repositioning” di farmaci efficaci per la sindrome di Leigh.

 

3) Stimolazione farmacologica della biogenesi mitocondriale, della dinamica e della mitofagia per la prevenzione dei processi degenerativi neuromuscolari legati all’invecchiamento.

Il laboratorio, di circa 350 metri quadrati, è dotato dei principali strumenti per la biologia molecolare tra cui un sequenziatore automatizzato di DNA ABI3130XL e un sistema MiSeq per applicazioni NGS; biochimica (elettroforesi, SDS-PAGE, 1D e 2D-BNE, spettrofotometro) stanza cellule attrezzate per colture di iPS e impianto per la manipolazione di vettori virali, con diversi microscopi ottici tra cui, 1 microscopio confocale e una struttura per esperimenti di radiochimica.

Progetti finanziati al PI:

2020 FRRB early career award- COD 1740526: “Precision Medicine Applied to Leigh Syndrome at different stages: development of a Neonatal metabolic supplementation and a fetal gene THERapy approach” Budget: 557.800 €

2020 Telethon spring SEED grant n. GSP20003_PAsAtaxia002: “Dysregulated Frataxin processing in the pathogenesis of PITRM1-dependent Spinocerebellar Ataxia”. Budget: 47.500 €

2020 Commissioned Research by Societè des Produits Nestlè SA: “Induction of autophagy to prevent age related diseases”; Budget: 35.000 €

Progetti in partenariato:

2020 Bando SEED Unimi – COD. 1050: “Mitochondria and Alzheimer’s disease: focus on beta-amyloid processing by PITRM1 and mitochondrial proteases-MItoAD”.

2020 European Joint Programme on Rare Diseases (EJP RD) H2020, grant n° EJPRD20-010: “A reprogramming-based strategy for drug repositioning in patients with mitochondrial DNA-associated Leigh syndrome (MILS) “

Contatti:
Dario Brunetti, PhD
Fondazione IRCCS Istituto Neurologico "C.Besta"
Via Temolo 4, 20126 Milano, Italy
Tel:   +39 02-23942633
e-mail (1): dario.brunetti@istituto-besta.it
e-mail (2): dario.brunetti@unimi.it

   @Mito_Therapy

 

 

 

Torna ad inizio pagina